VINIVERI 2018: vini buoni e naturali in mostra

il

Si possono fare vini senza l’uso della chimica di sintesi in vigna? Senza ridurre il territorio a una monocoltura della vite? Senza lieviti commerciali, enzimi, batteri lattici, vitamine, mannoproteine, tannini, acidificanti, disacidificanti, bentonite, caseinati, carboni, gelatine, silici, chiarificanti complessi, stabilizzanti?
Qualcuno lo nega, altri lo mettono in dubbio, ma le esperienze sono lì a testimoniare che si può e il Consorzio ViniVeri torna anche quest’anno a Cerea nell’area Exp per dimostrarlo. Un centinaio di produttori, italiani ed europei, che scommettono su una viticoltura più amichevole per l’ambiente e su vini realmente espressione dell’ambiente, del territorio, delle proprie mani e delle stagioni, ma anche buoni.
VINIVERI 2018 sarà l’occasione per rinnovare l’incontro con alcuni di essi e con i loro vini: Gino Pedrotti e il Vino Santo del Trentino, Eugenio Rosi e il suo Cabernet Franc, La Castellada e Dario Princic con la loro Ribolla Gialla di Oslavia, Laiolo “Reginin” e la Barbera, Ezio Cerruti e il Moscato d’Asti, Rinaldi e il Barolo, Ferrandes e un suadente Passito di Pantelleria, Paolo Bea e i Sagrantini. Sarà anche l’occasione per scoprire altri ottimi vini naturali. Vini italiani, austriaci, francesi, sloveni, spagnoli, greci, portoghsi e slovacchi.
Dunque l’appuntamento è a Cerea, area Exp, dal 13 al 15 Aprile prossimo con VINIVERI 2018.






Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.